SEI IN > VIVERE IMOLA > SPORT
comunicato stampa

Ciclismo. Arrivano le campionesse del Giro d’Italia Women: il 9 e il 10 luglio con le tappe Sabbioneta-Toano e Imola -Urbino

2' di lettura
16

Nel 1924 Alfonsina Strada, di Castelfranco Emilia, prima e unica donna ad aver partecipato a un’edizione del Giro d’Italia maschile. Nel 2024 le campionesse del Giro d’Italia Women, che il 9 e il 10 luglio arriverà in Emilia-Romagna con le tappe Sabbioneta (MN)-Toano (RE) il 9 luglio, e Imola (BO)-Urbino (PU) il 10.

A cento anni di distanza, il ciclismo femminile sempre più protagonista, con una manifestazione che dal 1988 rappresenta uno degli appuntamenti internazionali più importanti di questa disciplina.

E per la Sport Valley emiliano-romagnola un nuovo, prestigioso evento che rientra nel calendario promosso dalla Regione - coordinato da Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della Presidenza - in un anno che vedrà anche il Tour de France, con la Grande partenza Firenze Emilia-Romagna, dal 29 giugno al 1^ luglio. E il Giro d’Italia che avrà una tappa dedicata alla Romagna alluvionata: la Riccione (RN)-Cento (FE) del 19 maggio.

“Il 2024 sarà davvero un anno speciale per l’Emilia-Romagna, terra che ha dato al ciclismo alcuni dei più grandi campioni di tutti i tempi. E voglio fin d’ora salutare le campionesse del Giro d’Italia Women - ha detto il presidente della Regione, Stefano Bonaccini -. Il ciclismo femminile sta vivendo una crescita importante come è giusto che sia visto il valore e l’impegno di queste atlete e sono certo che anche la prossima edizione di questa competizione saprà regalare ai tanti appassionati di questo sport grandi emozioni. Oltre a rappresentare una nuova occasione di valorizzazione del nostro territorio, a partire dai Comuni colpiti dalla alluvione del maggio scorso, e sui quali dobbiamo mantenere alta l’attenzione”.

Le due tappe

Quasi 250 chilometri attraverso le province di Reggio Emilia, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

La prima tappa Sabbioneta-Toano, di 111 chilometri, dopo la partenza in Lombardia, attraverserà tutta la provincia di Reggio Emilia, dalla Val d’Enza all’Appennino, attraverso i Comuni e i centri abitati di Poviglio, Castelnuovo di Sotto, Calerno, Montecchio Emilia, Bibbiano, Quattro Castella, Montecavolo, Puianello, Albinea, Scandiano, Casalgrande, Veggia, Roteglia, Ponte Secchia, La Collina.

La seconda tappa Imola-Urbino si snoderà per 133 chilometri nelle province di Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, nel cuore dei territori colpiti dall’alluvione dello scorso maggio. Un percorso che toccherà Castel Bolognese, Faenza, Forlì, Forlimpopoli, Torre del Moro, Cesena, Gambettola, Savignano sul Rubicone, Montalbano, Canonica, Sant’Andrea, Ponte Verucchio, per poi entrare nel territorio della Repubblica di San Marino e da qui nelle Marche fino all’arrivo ad Urbino.

Presentato oggi a Milano, il Giro d’Italia Women si svolgerà dal 7 al 14 luglio, organizzato da RCS Sport in collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana e con il patrocinio del Ministero dello Sport e dei Giovani.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2023 alle 07:18 sul giornale del 14 dicembre 2023 - 16 letture






qrcode