SEI IN > VIVERE IMOLA > CULTURA
articolo

Patrick Zaki cittadino onorario di Imola

2' di lettura
14

La cerimonia si terrà al teatro Ebe Stignani con il Primo cittadino di Imola, il Sindaco Marco Panieri che venerdì 15 Marzo conferirà la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

Anche Imola conferirà ufficialmente la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, che dopo la liberazione è tornato a vivere nella sua città, Bologna. E a proposito di Bologna, anche la città delle Due Torri aveva conferito la cittadinanza a Patrick, così come aveva fatto anche il consiglio comunale Zola. Dal 26 Luglio 2021 Zaki era divenuto cittadino onorario anche di Imola, il Consiglio comunale aveva riconosciuto a Zaki valori di libertà di studio, di libertà di pensiero e di libertà alla partecipazione pubblica propri di questo territorio e delle istituzioni che lo rappresentano”.

Con 17 voti a favore (gruppi PD; Imola Corre; Imola Coraggiosa Ecologista Progressista; Lista Civica Cappello Sindaca; Movimento 5 Stelle), 4 voti contrari (Lega per Salvini Premier) e 2 astenuti (gruppo Fratelli d’Italia), la maggioranza aveva conferito a Zaki la cittadinanza onoraria. La cerimonia si terrà al teatro Ebe Stignani con il Primo cittadino di Imola, il Sindaco Marco Panieri che venerdì 15 Marzo ufficializzerà il tutto.

A margine del conferimento della cittadinanza onoraria, Rita Monticelli dialogherà con Patrick parlando del suo ultimo libro, “Sogni e illusioni di libertà. La mia storia”. A teatro ci sarà anche Giacomo Gambi, assessore alla Cultura e alla Legalità, che ha commentato così l'evento: "Patrick sta particolarmente a cuore a questa comunità, per lo studio a Bologna e le relazioni con la nostra provincia e la nostra regione ed è un simbolo di quell’internazionalismo e cosmopolitismo della cultura, della conoscenza e dei diritti che vorremmo divenisse patrimonio comune dell’umanità. Siamo felici che sarà con noi al Teatro Ebe Stignani per sentire anche fisicamente l'abbraccio della nostra comunità".





Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2024 alle 19:48 sul giornale del 13 marzo 2024 - 14 letture






qrcode