SEI IN > VIVERE IMOLA > SPORT
articolo

Europa League, Roma-Milan: ritorno del derby italiano ai quarti di finale

4' di lettura
14

calcio

Il weekend della 32^ giornata di Serie A è trascorso, tra confermee sorprese. Dall’inizio della settimana quindi le squadre italiane impegnate ancora nelle coppe europee stanno già pensando ai rispettivi incontri su campo internazionale.

Dopo lo 0-1 dell’andata a San Siro, giallorossi e rossoneri si daranno battaglia per il ritorno dei quarti di finale di Europa League la sera di giovedì 18 aprile all’Olimpico di Roma

Fra queste ci sono Roma e Milan, che in realtà non usciranno effettivamente dai confini nazionali. La squadra di De Rossi e quella di Pioli si incontreranno infatti nel derby italiano valido per il ritorno dei quarti di finale di Europa League. Dopo lo 0-1 dell’andata a San Siro di giovedì scorso, giallorossi e rossoneri si ritroveranno di fronte nelle prossime ore allo Stadio Olimpico di Roma la sera di giovedì 18 aprile a partire dalle ore 21.00.

A giudicare dai numeri proposti su piattaforme online come Playzilla Casino, la sfida si preannuncia estremamente equilibrata e ricca di colpi di scena, visto che il risultato è ancora apertissimo. È possibile anche che il match prosegua oltre i 90 minuti regolamentari e arrivi ai tempi supplementari e poi forse anche addirittura ai calci di rigore. Chi avrà la meglio accederà alle semifinali di Europa League: sarebbe la seconda volta consecutiva per la Roma dopo la finale persa l’anno scorso, mentre invece sarebbe la prima volta nella storia del Milan da quando il trofeo non si chiama più Coppa Uefa.

Europa League, Roma-Milan: come arrivano le due squadre

La Roma arriva senza dubbio scossa mentalmente. I giallorossi hanno infatti chiesto ed ottenuto la sospensione della partita in trasferta contro l’Udinese in seguito all’imprevisto di Ndicka: il difensore si è accasciato a terra a metà secondo tempo accusando un dolore al petto. Il ragazzo è quindi stato trasportato in ospedale dove è stato visitato, ma sempre rimanendo cosciente. Oggi per fortuna Ndicka è fuori pericolo ed è già stato dimesso, ma è chiaro come la mente dei giocatori non possa che andare ripetutamente a questo episodio. Tornando al campo invece, i giallorossi stavano pareggiando il match per 1-1 contro i friulani e dovranno recuperare gli ultimi 20 minuti più recupero. La squadra di De Rossi si trova al 5^ posto in classifica e si sta giocando la qualificazione in Champions League.

Discorso diverso per il Milan, che in termini di risultati non ha assolutamente vissuto il weekend che si aspettava. La squadra di Pioli infatti ha pareggiato a fatica per 3-3 a Reggio Emilia contro il Sassuolo, rimontando solo nel finale. La distanza da Inter e Juventus è rimasta invariata, ma ora i nerazzurri possono vincere lo scudetto battendo il Diavolo proprio nel derby la prossima settimana. L’obiettivo dei rossoneri è quello di impedire la festa dell’Inter proprio in una partita del genere, e poi di chiudere la stagione al 2^ posto in classifica.

Europa League, Roma-Milan: dove vederla in tv

Come per tutte le altre partite di Europa League, anche il derby di ritorno tra Roma e Milan andrà in scena sia su Sky Sport che su Dazn. Per chi vorrà vedere la partita in streaming quindi, saranno disponibili anche le piattaforme di Sky Go e Now Tv.

Ma non è tutto. Per l’occasione infatti l’Italia ha ottenuto e garantito i diritti televisivi della sfida anche per la Rai: il match andrà in onda quindi gratuitamente e per tutti anche su Rai 1. Quindi spazio anche a Rai Play.

Europa League, Roma-Milan: probabili formazioni

Roma (4-3-3): Svilar; Kardorp, Smalling, Mancini, Spinazzola; Cristante, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy. All. De Rossi

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Gabbia, Theo Hernandez; Bennacer, Reijnders; Pulisic, Loftus-Cheek, Leao, Giroud. All. Pioli

Europa League, Roma e Milan si qualificano se…

La Roma ha vinto 0-1 l’andata. Ciò significa che al ritorno le basta non perdere: qualsiasi successo giallorosso o pareggio andrà bene a De Rossi.

Discorso diverso invece se a vincere dovesse essere il Milan. Non esistendo più la regola del gol in trasferta, ai rossoneri basta avere la meglio con un gol di scarto (0-1, 1-2, 2-3 e così via) per pareggiare i conti e portare la partita ai tempi supplementari, ed eventualmente ai calci di rigore. Qualora invece il Diavolo si imponesse con almeno 2 gol di scarto (0-2, 1-3, 2-4 e così via) allora passerebbe il turno e i giallorossi sarebbero eliminati.



calcio

Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2024 alle 22:00 sul giornale del 17 aprile 2024 - 14 letture



qrcode